Fit pancake salato

Direte voi: ma cosa sarà mai un fit pancake salato? Il “ciccio” fit pancake è una specie di tortino che si cuoce in padella come il pancake, ma è “ciccione” come una vera torta. Perché fit? FIT significa IN FORMA perché questo pancake è stato studiato in modo da ottenere un perfetto bilanciamento dei macros (macronutrienti) e da ottenere così un pasto completo, sano, sostanzioso, appagante, ma privo di grassi nocivi. Ho scoperto della sua esistenza grazie a Ilaria Bianco e al suo blog La mia mamma cucina light, ma ho visto che in rete ce ne sono davvero mille versioni e mi si è aperto un mondo nuovo e curioso. Così, dopo essermi dotata del tegamino giusto, ho voluto sperimentare anche io questa alternativa al solito pranzo o alla solita colazione (nel prossimo articolo vi metto la versione dolce!). Per poterlo fare senza incorrere in facili insuccessi, vi serve un tegamino del diametro di 14, max 16 cm. Il tegamino deve essere antiaderente e col doppio fondo, in modo che il pancake non si bruci e così da poter non usare grassi né ungere il fondo. (io l’ho trovato da Happy Casa)

Ingredienti per un Ciccio Fit Pancake:

150 grammi di albumi

70 grammi di farina senza glutine

1 zucchina tagliata a julienne

qualche pomodorino tagliato a pezzetti

erba cipollina sminuzzata o altri aromi a piacere

1 scatoletta di tonno al naturale

un pizzico di curry o di altre spezie a piacere

sale q.b.

1 cucchiaino di lievito per torte salate

1 cucchiaio di salsa allo yogurt  con erbette per decorare (se si vuole)

 

Molto semplicemente tagliate la zucchina a julienne e i pomodorini in due o più parti. In una ciotola versate a filo gli albumi (senza montarli), aggiungete la farina e sbattete bene con la frusta. Aggiungete poi tutti gli altri ingredienti e rimescolate bene. Versate il composto nel padellino già molto caldo e su fiamma bassissima. Coprite con un coperchio piatto e lasciate cuocere per 15/20 minuti. Ogni tanto controllate e staccate il tortino dai bordi con una spatola. Trascorso questo tempo, se la superficie si è rappresa bene e dopo aver staccato i bordi, aiutatevi col coperchio piatto per girarlo e fate cuocere l’altro lato per qualche minuto. Ed ecco il vostro ciccio fit pancake che potrete mangiare caldo o freddo, ricoprire con salsine light o con verdure cotte. Io l’ho accompagnato con peperoni e cipolle al cartoccio (che adoro). Che ve ne pare? Alla mia 13enne è piaciuto moltissimo. E poi, come sempre, potete divertirvi a variare le combinazioni: potete usare il salmone, il prosciutto cotto, gli spinaci, i broccoli, i gamberetti e chi più ne ha…più ne metta. Ora vi mostro il suo interno per farvi capire quanto è soffice e alto!

 

Precedente Pan d'arancio siciliano Successivo Fit pancake dolce